Stadio Perugia
News Stadi Serie B

Stadio Perugia: il Renato Curi è la casa degli umbri

La scheda dello Stadio 
Nome StadioStadio Renato Curi
IndirizzoPiazzale Caduti di Superga, Perugia
Capienza23,625 spettatori
Inaugurazione1975
Dimensione campo di gioco110 x 70 m
ProprietarioComune di Perugia
BeneficiariPerugia Calcio

Lo stadio Perugia prende ufficialmente il nome di Renato Curi ed è ubicato in piazzale Caduti di Superga. Si tratta di un impianto di 23.625 posti che ospita le gare interne del club umbro.

La storia dello Stadio di Perugia Curi: i lavori lampo per la Serie A

Lo stadio Renato Curi fu costruito in appena quattro mesi grazie all’utilizzo di molti materiali prefabbricati che snellirono le tempistiche. Il progetto fu curato dall’ingegner Luigi Corradi e il primo nome dell’impianto fu “Stadio Comunale di Pian di Massiano”. Il motivo di tanta fretta nella costruzione è da ricercare nelle esigenze del club, che era recentemente approdato in Serie A.

Nel giorno del taglio del nastro e fino al 1979, il Curi fu orfano della Curva Sud. La sua conformazione architettonica, quindi, si presentava come una sorta di ‘U’. L’impianto fu intitolato a Renato Curi, centrocampista degli umbri morto il 30 ottobre del 1976 stroncato da un arresto cardiocircolatorio mentre era impegnato sul prato verde dello stadio durante una partita di campionato contro la Juventus. Lavori di ammodernamento furono effettuati tra il 1998 e il 2006, e nel 2013, quando il Curi fu allineato alle normative Uefa.

Mappa Stadio Perugia

• Tribuna: 7.383 posti
• Gradinata: 8.084 posti
• Curva Nord: 5.609 posti
• Curva Sud: 2.880 posti
• Curva Sud Ospiti: 2.568 posti

Coreografie Stadio Renato Curi

In occasione degli impegni casalinghi, i tifosi sono soliti esporre coreografie spettacolari. Quella del 5 maggio del 2014, in particolare, è indimenticabile: per il match contro il Frosinone, la Curva Nord ha srotolato lo striscione con un enorme striscione su cui campeggiava un grifone. Molto d’impatto quella di diversi anni fa con la scritta “Per sempre Perugia” con un maxi cuore ad adornare la didascalia.

Regolamento stadio Renato Curi Perugia

Le norme comportamentali da seguire e rispettare all’interno dello Stadio Renato Curi sono riportate nel regolamento d’uso estratto dal sito ufficiale del Perugia e disponibile qui.

Match internazionali stadio Curi Perugia

Sei le partite che la Nazionale Italiana ha disputato nel cuore dell’arena perugina. La prima si disputò nel 1983 con la vittoria degli azzurri su Cipro (3-1) in una sfida valevole per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1984. Poi una coppia di amichevoli: nel 1988 contro la Scozia (2-0) e nel 2001 contro il Sudafrica (1-0).

In mezzo l’incontro non ufficiale con la Grecia del 1990 giocato dagli azzurri in preparazione del Campionato del Mondo 1990. Nel 1996 fu la volta della Georgia, battuta 1-0 in una gara valevole per la qualificazione al Campionato Mondiale di Calcio 1998, mentre l’ultima presenza azzurra al Curi è invece del 2014, un test amichevole col Lussemburgo (1-1) in vista del Mondiale dello stesso anno.

Biglietti partite Stadio del Perugia

Per l’acquisto dei biglietti delle partite del Perugia in programma allo Stadio Curi Renato è possibile recarsi nei seguenti punti vendita:

  • Terradura Danilo (Via Umbria 61/B a Perugia);
  • La Dea Bendata (Viale San Sisto 38 a Perugia);
  • Piccadilly Box Office (centro commerciale Collestrada, via della Valtiera 181 a Collestrada, Perugia);
  • Tabaccheria 18 (Via M. Angeloni 42 a Perugia);
  • Formica Maurizio (Via Ulisse Rocchi 50 a Perugia);
  • Cartolibreiria Moretti (Via Patrono d’Italia 1 ad Assisi);
  • Bar Pesciarelli di Battistini Paolo (Via Dei Molini 1 a Magione);
  • Tabaccheria Sebastiani (Viale della Rimembranza 9/11 a Gubbio);
  • Better Orvieto, Piazza del Commercio 5/7 ad Orvieto);
  • Lottomatica Scommesse (Via Alessandro Manzoni 366/368 a Ponte San Giovanni, Perugia);
  • Bar Centrale (Piazza G. Mazzini a Panicale); Viali Fausto (Via Narni 75 a Terni).

Come arrivare allo Stadio del Perugia Renato Curi:

car-1Raggiungere lo Stadio di Perugia in auto
Possono essere diverse le direzioni dalle quali si proviene in auto per arrivare allo stadio Curi di Perugia. Dalla città è possibile imboccare due percorsi: la Strada Santa Lucia o la Strada Statale 75bis. Provenendo da Milano-Firenze, la miglior uscita per Perugia sulla autostrada A1 è quella di Valdichiana, dalla quale la superstrada Strada Statale 75bis entra in Umbria dal Lago Trasimeno e procede fino a Perugia. Per chi viene dalla Capitale, invece, l’uscita più agevole per Perugia è quella di Orte, che è connessa alla città del Curi tramite la Strada Statale 204 (direzione Terni) prima, e la E45 (or Strada Statale 3bis), da Terni a Perugia. Per chi viene da Est, il miglior modo per raggiungere il capoluogo umbro è lasciare l’autostrada all’uscita per Cesena, quindi, tramite la superstrada E45 raggiungere prima Città di Castello, poi Perugia. La SS75bis circonda come un anello aperto e presenta 5 uscite per la città, che, in direzione Nord-Sud, sono: Perugia Ferro di Cavallo (destinata alla tifoseria ospite), Perugia Madonna Alta (migliore uscita per raggiungere lo Stadio), Perugia San Faustino, Perugia Prepo e Perugia Piscille.

train-1Raggiungere lo Stadio Perugia in treno
La stazione di Perugia è ben collegata al resto dello Stivale. Sulla linea Firenze-Roma, scendere alla stazione di Terontola, situata sulla linea secondaria Lago Trasimeno, Perugia, Assisi, Spello e Foligno. Di conseguenza provenendo da Firenze prendere uno dei treni che quotidianamente collegano la città toscana a Terontola/Cortona (circa 1 ora e mezza di percorrenza) quindi alla stazione di Terontola prendere uno dei treni che la collegano a Perugia (35-50 minuti di percorrenza). Dal Sud Italia sulla linea principale Roma-Ancona scendere a Foligno situato sulla linea secondaria Spello, Assisi, Perugia e Lago Trasimeno. Di conseguenza provenendo da Roma prendere uno dei treni giornalieri che collegano la capitale ad Ancona e scendere a Foligno (circa 2 ore di percorrenza). Da Foligno prendere uno dei treni locali che la collegano a Perugia (30-35 minuti di percorrenza).

airplaneRaggiungere lo Stadio Perugia dall’Aeroporto San Francesco di Assisi
Dallo scalo aeroportuale, che peraltro dista soltanto 20 minuti in un auto dal Curi, è possibile sia noleggiare una vettura (e in tal caso imboccare il raccordo autostradale 6 Bettole-Perugia, poi il raccordo autostradale A1 Perugia), o servirsi delle navette e dei pullman del trasporto pubblico e privato.

Parcheggiare allo Stadio di Perugia

Chi arriva allo Stadio Perugia in auto può utilizzare i parcheggi posti nell’ampio piazzale in cui sorge l’impianto sportivo.

Hotel nei pressi dello stadio Perugia

Pernottare nei pressi dell’impianto rappresenta una buona idea per chi vuole seguire una partita senza lo stress dei trasporti per giungere allo stadio. Sono diversi gli alberghi vicino al Renato Curi Stadio per tutte le tasche, sia per chi sceglie il comfort che per chi vuole soltanto pernottare per gustarsi una partita e andare via, senza badare troppo ai servizi offerti da una struttura alberghiera. Perugia tra le altre cose è una città universitaria, per cui trovare alloggi risulta facile.

Perugia Stadio – Concerti al Renato Curi

Nel 1984 lo stadio fece da cornice al concerto di Miles Davis, nell’ambito dell’Umbria Jazz. Nel 1987 si esibì Sting sempre in occasione dello stesso evento. Era il 1988 quando approdò a Perugia Carlos Santana, mentre nel 1993, nel 1999 e nel 2004 fu Vasco Rossi a far risuonare le casse dell’impianto umbro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *